La misura della felicità

Il libro la misura della felicità è una dichiarazione d'amore per la vita e le sorprese che ci riserva, ma soprattutto per i libri e i lettori, perchè come ci insegna la storia condividere un libro è il modo migliore per aprire il nostro cuore e raccontare qualcosa di noi.

La misura della felicità
La misura della felicità
La misura della felicità
La misura della felicità

Questo libro che ho scelto per consigliarlo è intitolato " La misura della felicità" scritto da Gabrielle Zevin  nel 2014, una scrittrice americana mia coetanea, vive a New York ha scritto diversi romanzi questo è l'ottavo, un romanzo dolcissimo, pieno di malinconia che non fa soffrire ma solo ricordare. Scritto bene una piacevole compagnia.

Ricordo di averlo acquistato perchè lo trovai pubblicizzato in un segnalibro preso in libreria, fui invogliata a comprarlo anche dalla sua copertina, perchè dovete sapere che di un libro non attrae solo la trama ma anche la copertina deve catturare la nostra curiosità. Forse nel mondo intero, in ogni istante la misura della felicità è pari alla misura della infelicità. E' una favola moderna sul potere dell'amore e soprattutto della lettura. La trama è semplice, al centro i buoni sentimenti.

Il protagonista un uomo solo, un libraio che un giorno si trova a vivere con una bimba abbandonata nella sua libreria, lui un uomo burbero si lascerà conquistare da qualla bambina aprendo il suo cuore adottandola a una nuova felicità e un inatteso amore.

E' un libro che regala momenti di svago, simpatia e un po' di suspense. E' una dichiarazione alla vita , mostra l'esistenza di tutti i giorni attraverso gli avvenimenti sia belli che brutti. In fondo la vita è fatta così quella vera, non sempre ti capita il lieto fine.

Una delle frasi che più mi ha colpita leggendolo è stata questa :" leggiamo per sapere che non siamo soli; leggiamo perchè siamo soli; leggiamo e non ci sentiamo soli. La vita è in questi libri. Leggili e conoscerai il mio cuore. Noi non siamo veri e propri romanzi. Noi non siamo veri e propri racconti. Noi siamo opere complete". Vi consiglio la lettura di questo libro, soprattutto a chi come me ama la lettura e a chi ha bisogno di serenità in questo triste  lungo periodo che stiamo attraversando. Vi assicuro chiuderete il libro e sicuramente vi avrà strappato un sorriso.
Buona lettura.

Barbara D'Angelo